Dal Cuore delle Dolomiti
Viaz del Bus | Escursioni in Valle di Gares | Canale d'Agordo | Agordino Dolomiti
Viaz del Bus | Escursioni in Valle di Gares | Canale d'Agordo | Agordino Dolomiti

Viaz del Bus | Escursioni in Valle di Gares | Canale d'Agordo | Agordino Dolomiti

Agordino Dolomiti

Viaz del Bus

Pian de le Giare – Pian de le Comelle – Viaz del Bus – Pian de le Giare

Valle di Gares  | Canale d’Agordo | Dolomiti UNESCO

Chiunque conosca con un minimo di approfondimento il meraviglioso territorio delle Pale di San Martino, il più esteso tra i gruppi montuosi delle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO (3° sistema ufficiale riconosciuto e tutelato dalla Fondazione UNESCO Dolomiti), sa che tra i luoghi assolutamente da visitare in questo favoloso angolo di Alpi c’è la stupenda Valle di Gares nel Comune agordino di Canale d’Agordo. Si tratta un’oasi naturale tra le più suggestive ed incantevoli di tutte le Dolomiti UNESCO, un luogo a basso impatto umano in cui il visitatore può gustare appieno tutto fascino unico dei Monti Pallidi e rilassarsi o praticare gli sport di montagna in un ambiente spettacolare tra i più appaganti delle zone Patrimonio UNESCO.

 

Parlare della Valle di Gares è per noi un po’ una sfida: descrivere a parole e con poche foto un luogo così meraviglioso ed evocativo è un compito che ci risulta, per molti aspetti, estremamente arduo; pienamente consci dei limiti del mezzo, ci motiva molto comunque la prospettiva di riuscire ad allargare la platea dei conoscitori di questa splendida valle agordina, un luogo che, data la bellezza del contesto naturale, merita sicuramente una visita durante le vostre vacanze estive o invernali nelle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO.

 

Viaz del Bus | Comelle, Val di Gares | Canale d'Agordo | Dolomiti UNESCO
Pian de le Comelle dal Viaz del Bus

 

In questo articolo vi raccontiamo dell’escursione ad anello in Valle di Gares (Canale d’Agordo) comunemente nota come “Viaz del Bus” [“Viaggio / Via / Sentiero del Buco“]. Si tratta di un’escursione medio-impegnativa, adatta a chi abbia un’esperienza quantomeno base di escursioni in montagna, che si estende lungo il Sentiero CAI 704 fino a Pian de le Comelle per poi proseguire sul Sentiero CAI 756A (Viaz del Bus) fino a Casera Valbona e El Teaz, quindi rientro a Pian de le Giare col Sentiero CAI 756.

Il dislivello positivo si aggira sui 700 metri, quindi nulla di terribile, ma nemmeno una passeggiata da affrontare in infradito col cane ed i bimbi; la lunghezza totale dell’anello descritto è inferiore ai 10 chilometri per un tempo di percorrenza complessivo di, circa, 4-5 ore di camminata sostenuta e senza pause (quindi un’escursione che richiede un’intera giornata, considerando le pause che si rendono necessarie per riposarsi, ma anche giustamente per godere appieno della bellezza di questo paradiso dolomitico). Il Viaz del Bus richiede tassativamente scarpe da montagna o scarponcini con suola in ottime condizioni (sia per affrontare l’Orrido delle Comelle, che il Viaz del Bus), vestiario adeguato all’ambiente alpino (dal 1300 ai 2000 metri s.l.m.); se avete dubbi, non esitare a visitare la nostra Guida allo Sport nelle Dolomiti. L’escursionista non deve inoltre soffrire assolutamente di vertigini, deve essere in grado di approcciarsi all’ambiente della cengia montana e deve sapersi muovere con disinvoltura su sentieri attrezzati; se siete titubanti su una di queste precondizioni, lasciate perdere il Viaz del Bus e concentratevi sulle tante belle passeggiate più facili che si possono fare a Gares; non sarà un’avventura in quota, ma comunque non rimarrete delusi!

Si trova acqua potabile lungo il Viaz del Bus a Casera Valbona; è quindi necessario portare con sé quantomeno l’acqua necessaria. Il Ristorante Capanna Cima Comelle è un eccellente punto di appoggio a portata di mano; l’area offre inoltre un bel maneggio, comode aree picnic presso il Biotopo della Valle di Gares e nel fondovalle di Pian de le Giare, e chi più ne ha più ne metta.

L’escursione qui descritta è stata da noi ripercorsa diverse volte dopo la Tempesta Vaia, trovandola sempre percorribile.

 

Viaz del Bus segnaletica dedicata
Segnaletica dedicata al Viaz del Bus nei pressi di Casera Valbona

Splendida giornata di agosto, sole che splende senza una singola nuvola, aria calda e piacevole anche qui, nel profondo fondovalle incastonato tra le enormi moli delle Pale di San Martino. La nostra escursione sul Viaz del Bus inizia dal fondovalle di Pian delle Giare in Val di Gares, in prossimità del Ristorante Capanna Cima Comelle. In loco sono disponibili diversi posti auto, sia gratuiti (quelli di fronte al ristorante) che a pagamento (nella vicina area park del Biotopo della Valle di Gares). Ci dirigiamo senza indugio in direzione delle Cascate delle Comelle; per raggiungerle è sufficiente seguire la cartellonistica CAI (704) e locale (segnavia per le Cascate delle Comelle), che si incontrano un po’ dappertutto. Come sempre, consigliamo a chi non conosca la zona di munirsi di una buona mappa escursionistica; il Viaz del Bus è segnato generalmente su tutte le principali cartine della zona dei Monti Pallidi.

Rifugio Capanna Cima Comelle
Pian de le Giare con comodo parcheggio, ristorante, maneggio, aree picnic e chi più ne ha più ne metta

Pian delle Giare | Valle di Gares | Dolomiti UNESCO

Cascata delle Comelle | Valle di Gares | Dolomiti UNESCO

Il sentiero di avvicinamento all’Orrido delle Comelle è in questo tratto piuttosto facile e regala già dai primi metri splendide vedute sulla Valle di Gares. La giornata è davvero splendida, ideale per ammirare al meglio le bellissime Cascate delle Comelle, quella bassa prima e, poco più sopra, quella alta, che raggiungiamo in poco tempo: fino a qui, anche le famiglie possono arrivare senza particolari difficoltà per poter ammirare da vicino le bellissime cascate della Valle di Gares, a patto ovviamente che siano disposte a camminare una mezz’oretta per raggiungerle.

Cascata delle Comelle | Valle di Gares | Dolomiti UNESCO
La Cascata Bassa delle Comelle

Valle di Gares | Dolomiti UNESCO

Cascata delle Comelle | Valle di Gares | Canale d'Agordo | Dolomiti UNESCO
La Cascata Alta delle Comelle

Dopo qualche minuto di pausa, d’obbligo per ammirare la bellezza spettacolare della Cascata Alta delle Comelle, proseguiamo sul Sentiero CAI 704 imbattiamo dopo poco nell’accesso alla zona nota come “Orrido delle Comelle“. Sia l’avvicinamento che il tratto vero e proprio dell’Orrido richiedono molta attenzione e piede fermo, quindi sconsigliamo di proseguire oltre la Cascarta Alta delle Comelle a chi non sia a proprio agio con precipizi e sentieri attrzzati. Chi invece sa muoversi bene in questo ambiente, trova, a dispetto del nome, una spettacolare gola naturale, chiusa ai lati da imponenti pareti rocciose a picco. La Liera, il torrente che l’attraversa, forma poco sotto le due meravigliose Cascate delle Comelle da noi appena visitate. All’imbocco della gola dell’Orrido delle Comelle, ci fermiamo un attimo per ammirare lo stupefacente panorama sulla bellissima Valle di Gares, che con i suoi lussureggianti colori estivi contrasta meravigliosamente con i colori freddi della gola, prima di risalire l’Orrido delle Comelle lungo il sentiero 704 in direzione del Pian delle Comelle.

Viaz del Bus Dolomiti UNESCo
Indicazioni per l’Orrido nei pressi della Cascata Alta delle Comelle
Viaz del Bus Dolomiti
Veduta sulla Valle di Gares dall’attacco dell’Orrido delle Comelle
Viaz del Bus a Gares (Canale d'Agordo) Dolomiti
L’Abisso De Dea nei pressi della Cascata Alta delle Comelle
Viaz del Bus Dolomiti
Attacco dell’Orrido delle Comelle

L’Orrido delle Comelle è un itinerario escursionistico parzialmente attrezzato e di grande bellezza; le pareti verticali della gola naturale e la durezza dell’ambiente circostante rendono la gola particolarmente impressionante e suggestiva. L’Orrido delle Comelle è attrezzato nei punti critici con cordino metallico e scalette; in questi passaggi più tecnici è necessario usare la massima attenzione e prudenza, dal momento che questo bellissimo luogo può essere anche molto pericoloso se affrontato con troppa superficialità. Se avete dubbi o necessitate indicazioni sul corretto modo di porsi nei confronti dello sport nelle Dolomiti, vi invitiamo a consultare la nostra sezione dedicata “Escursionismo e Sport nelle Dolomiti: Consigli Utili“.

Viaz del Bus in Valle di Gares
L’ingresso dell’Orrido delle Comelle
Viaz del Bus Escursione nelle Pale di San Martino
Scalette e cordini nell’Orrido delle Comelle
Viaz del Bus nelle Dolomiti UNESCO
L’Orrido delle Comelle

Viaz del Bus Gares

Dopo circa una mezz’oretta nella gola, la vista si libera improvvisamente sullo splendido, lunare pianoro di Pian delle Comelle; a nostro modesto avviso, uno dei luoghi in quota più affascinanti delle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO. Seguiamo le indicazioni per il Viaz del Bus (Sentiero 756 A) che troviamo circa a metà del Pian delle Comelle. Da qui risaliamo quindi un costone piuttosto inclinato, avanzando con piede fermo ed attenzione, fino all’attacco del Viaz del Bus, ovvero l’highlight della nostra escursione. La prima parte di questo itinerario è certamente sconsigliata agli ospiti che soffrono di vertigini: con la massima attenzione si costeggia una parete rocciosa esposta su un burrone verso la valle utilizzando il cordino metallico presente, mentre in basso si gode di una vista assolutamente meravigliosa sul Pian delle Comelle, parecchie decine di metri sotto. Una vista che non manca mai di emozionarci!

Viaz del Bus a Canale d'Agordo
Il meraviglioso Pian de le Comelle
Viaz del Bus Dolomiti
La salita dal Pian de le Comelle per l’attacco della cengia del Bus
Viaz del Bus | Valle di Gares | Dolomiti UNESC
La cengia del Viaz del Bus
Viaz del Bus | Valle di Gares | Dolomiti UNESC
…e finalmente il famoso Bus!!!
Viaz del Bus | Valle di Gares | Dolomiti UNESC
Passaggio attraverso il Bus

Superato questo scalino “più tecnico”, proseguiamo sulla cengia incontrando subito il famigerato “bus” [ovvero il “buco”], l’attrazione naturale che da il nome al sentiero: si tratta di un piccolo arco roccioso che si erge lungo il sentiero, da attraversare passandoci attraverso per proseguire. Gli amici che ci accompagnano oggi, per la prima volta in questi luoghi, rimangono davvero sorpresi e divertiti dal Bus, una piccola chicca che rende questa escursione ancora più bella ed indimenticabile; nessuno rimane mai deluso!

VIaz del Bus Dolomiti
Ultimo sguardo su Pian de le Comelle superato il Bus

Viaz del Bus | Valle di Gares | Dolomiti UNESC

Superato il Bus, il Sentiero CAI 567 variante A si fa via via meno estremo: lasciamo progressivamente la spettacolare cengia a picco sul Pian de le Comelle, avanzando sul sentiero che si fa mano a mano più ampio. Ne approfittiamo per goderci le ultime vedute di Cima Comelle e Pian delle Comelle, per poi proseguire abbassandoci rapidamente di altitudine in direzione di Casera Valbona, tra i profumati boschi di conifere che rivestono lo zoccolo dell’Altopiano delle Pale di San Martino.

Viaz del Bus | Valle di Gares | Dolomiti UNESC
Sentiero verso Casera Valbona
Viaz del Bus | Valle di Gares | Dolomiti UNESC
Discesa verso Casera Valbona

Scendendo su questo piacevole tratto di sentiero, raggiungiamo dopo pochi minuti Casera Valbona; la storica struttura, probabilmente creata originariamente per servire da punto d’appoggio ai minatori che estrevano minerali dal vicino Bus de Stol nelle viscere del Sass Negher, è stata per decenni monticata, vale a dire utilizzata durante la stagione per il pascolo di greggi e mandrie in quota. Terminata la funzione di malga, Casera Valbona è divenuta un riparo dolomitico a disposizione gratuita dei tanti escursionisti della zona. A pochi metri da Casera Valbona sorge inoltre El Teaz, nuovissima struttura realizzata dal Comune di Canale d’Agordo col fine di recuperare questo tradizionale ricovero per animali e convertirlo in una struttura ricettiva all’avanguardia. Oggetto di un certo dibattito a livello locale per le scelte architettoniche realizzative, ritenute un po’ troppo stravaganti ed estemporanee, la struttura è finita da anni ma in attesa di essere gestita; in loco sono presenti pannelli informativi che forniscono le principali informazioni relative alla storia mineraria della Valle di Gares.

Viaz del Bus - Escursione nelle Pale di San Martino
El Teaz de Valbona nei pressi di Casera Valbona
Viaz del Bus Dolomiti
El Teaz di Valbona come appare a qualche mese dalla consegna di lavori
El Teaz | Canale d'Agordo | Dolomiti
I locali del Teaz di Valbona
Miniere di Gares | Dolomiti UNESCO
Il Sass Negher ed il pannello sulla storia mineraria della Valle di Gares al Teaz di Valbona

Superato El Teaz, percorriamo al sole su sentiero poco inclinato l’ultimo tratto del Sentiero CAI 756 A; scendendo si intravedono le Gallerie di Sass Negher, antichi cunicoli minerari dellaValle di Gares, recentemente dotati di segnaletica ed attualmente oggetto di studi e ricerche; poco più a valle, oltre l’innesto col Sentiero CAI 756 (vedi sotto) altri cartelli indicano invece l’accesso alla Galleria Bus de Stol, un’altra antica cava della zona di Gares, anch’essa oggetto di studio . Fa molto piacere constatare come una risorsa preziosa come queste gallerie minerarie stia cominciando ad essere valorizzata dopo moltissimi anni di oblio, e non mancheremo certo di dedicare un articolo alle Miniere di Gares non appena ne avremo l’occasione.

Viaz del Bus a Gares Dolomiti
Accesso al Bus de Stol

Raggiunto l’innesto, lasciamo la variante A per scendere verso Pian de le Giare sul Sentiero CAI 756 per Forcella Cesurette, attraversando un bel boschetto di confiere . In brevissimo tempo raggiungiamo quindi il pianoro, nostro punto di partenza, concludendo molto soddisfatti questo spettacolare sentiero dolomitico. Una bella birra fresca è ora più che consigliata!

Viaz del Bus in Valle di Gares (Canale d'Agordo)

Il Viaz del Bus è la proposta ideale per un giro ad anello sportivo ed appagante, ma anche abbastanza breve rispetto ad altre escursioni nelle Pale di San Martino. Data la sua versatilità, è amatissimo anche dai Valligiani, ed i panorami che si attraversano… beh, dovete assolutamente vederli di persona!!!

Ricordiamo a tutti i nostri Lettori che questa è una vera e propria escursione in montagna, non una passeggiata per famiglie; va quindi affrontata con preparazione, esperienza e tutta l’attrezzatura necessaria partendo da scarpe adeguate fino all’abbigliamento tecnico. Se desiderate ottenere informazioni turistiche su questo fantastico itinerario nelle Dolomiti UNESCO, i due uffici turistici della Valle del Biois sono a vostra completa disposizione (contatti qui sotto).

Il Viaz del Bus è una delle escursioni che spessissimo facciamo coi nostri amici che vengono da fuori zona Dolomiti in quanto è davvero suggestiva e rappresentativa del territorio Agordino, il Cuore delle Dolomiti. Il percorso è molto bello, e passare attraverso “el Bus” è una cosa che piace sempre moltissimo a tutti; una delle tante meravigliose esperienze che si possono fare nei 16 Comuni del Cuore delle Dolomiti! Grazie per la compagnia che ci avete fatto leggendoci fin qui e ci vediamo prestissimo con altre avventure e storie dal Cuore delle Dolomiti!!!

Informazioni:

Pro Loco Canale d’Agordo
Tel. 0437 590250
E-mail: info@prolococanale.it

Ufficio Turistico di Falcade
Tel. 0437 599062
E-mail: proloco.caviola@libero.it

 

Questo articolo ti è piaciuto? Facci sapere cosa ne pensi lasciando un commento!

Agordino Dolomiti

Assetato di avventure nelle Dolomiti? Dai un’occhiata alla nostra sezione “Articoli”!

Views: 50

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *