Passo Valparola (Dolomiti)

Passo Valparola (Dolomiti)

Livinallongo del Col di Lana | Agordino Dolomiti

 

Il Passo Valparola (consciuto in ladino Fodom come Jù de Valparola oppure come Intrà i Sass, 2192 metri s.l.m.) è un valico alpino delle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO situato nel territorio del Comune di Livinallongo del Col di Lana (Provincia di Belluno, Regione Veneto). Il valico di Valparola funge da confine geografico che divide la Valle di Fodom in Agordino (col Comune di Livinallongo del Col di Lana) da La Villa in Val Badia (Provincia di Bolzano). Dato l’accesso immediato dalla sommità del Passo Falzarego, il Passo Valparola è facilmente accessibile anche da Cortina d’Ampezzo.

La caratteristica più evidente del Passo Valparola è la strepitosa vista sulle Dolomiti Settentrionali (5° dei 9 sistemi ufficialmente riconosciuti e tutelati dalla Fondazione Dolomiti UNESCO) che circondano questo stupendo valico alpino (Lagazuoi, Sass de Stria, Settsass, Nuvolau, Col di Lana solo per citarne alcune) che si gode dalla sommità del passo: una veduta sensazionale che non ha nulla da invidiare alla famosa Death Valley californiana.

Il valico di Valparola tra Lagazuoi e Sass de Stria

Il Passo Valparola è famoso anche per essere stato uno dei teatri della Grande Guerra delle Dolomiti; situato infatti sulla famosa Linea Gialla (la prima linea di combattimento tra Impero Austro-Ungarico e Regno d’Italia che congiunge la Marmolada al Lagazuoi), il Passo Valparola è ancora oggi ricchissimo di testimonianze della Prima Guerra Mondiale, tra cui citiamo la postazione Edelweiss (Edelweiss Stellung) ed il bellissimo ed imperdibile Museo della Grande Guerra al Forte Tre Sassi collocato sulla sommità del valico.

Museo della Grande Guerra al Forte Tre Sassi

Pratico punto di partenza per splendide escursioni (tra cui citiamo l’anello dei Settsass, oggetto di un nostro articolo – clicca qui), o per una semplice visita, il Passo Valparola è in estate meta famosa ed apprezzata degli ospiti delle Dolomiti UNESCO che non si lasciano sfuggire l’occasione di ammirare uno dei panorami più rappresentativi delle Dolomiti.

Lago di Valparola

Vai a: Natura in Agordino

I commenti sono chiusi