Giro Sciistico della Grande Guerra 1915-18 (Gebirgsjäger-Skitour)

agordinodolomiti.it

Giro Sciistico della Grande Guerra 1915-18 (Gebirgsjäger-Skitour)

Dolomiti Superski

 

giro_della_grande_guerra_gebirgsjager-skitour_dolomiti_superski

Il Giro Sciistico (o Ski Tour) della Grande Guerra 1915-18 (consociuto anche con il suo nome tedesco “Gebirgsjäger-Skitour“) è uno dei due giri sciistici offerti dal macroconsorzio Dolomiti SuperSki, leader mondiale nello sci alpino con 1250 chilometri di piste da sci sempre perfettamente preparate ed oltre 400 impianti di risalita moderni ed efficienti.

Ispirato alle vicende della Prima Guerra Mondiale, combattuta com’è noto molto aspramente tra le vette delle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO, il Giro Sciistico della Grande Guerra 1915-18 si configura come un affascinante tour intervallivo che tocca alcune delle località più rappresentative delle Dolomiti: le località agordine di Alleghe, Arabba, Rocca Pietore-Marmolada, il Passo Giau e Passo Falzarego (Cortina d’Ampezzo) e l’Alta Badia. Lo Skitour della Grande Guerra 1915-18 si può quindi interpretare come l’anello sciistico che gira  attorno al Col di Lana – Blutberg, la “Montagna di Sangue” simbolo della Prima Guerra Mondiale nelle Dolomiti.

 

ski-tour-grande-guerra-dolomiti-superski

Le ski aree coinvolte dal Giro Sciistico della Grande Guerra 1915-18 sono quindi Civetta, Arabba-Marmolada, Cortina d’Ampezzo e Alta Badia; oltre all’ampia rappresentanza di territori agordini in questo skitour (con i Comuni di Alleghe, Selva di Cadore, Colle Santa Lucia, Rocca Pietore e Livinallongo del Col di Lana), proprio ad un Agordino si deve la creazione di questo giro sciistico, ovvero all‘alleghese Silvano Rudatis. Si accede a questo skitour, come nel caso del Sellaronda, tramite l’acquisto di un unico skipass Dolomiti Superski.

Oltre al grande interesse paesaggistico dello skitour, con splendide vedute di alcuni dei luoghi più suggestivi del Dolomiti Superski, lungo l’anello dello Skitour della Grande Guerra 1915-18 ci si imbatte nelle originali testimonianze della Grande Guerra nelle Dolomiti quali trincee, postazioni di tiro, gallerie del fronte che vedeva contrapposti il Regno d’Italia alla coalizione formata da Impero Austro-Ungarico e l’Impero di Germania.

Lo Skitour della Grande Guerra 1915-18 è percorribile in entrambi i sensi (orario di colore blu, antiorario di colore rosso) da sciatori e snowboarder di livello medio/alto; sono previsti inoltre alcuni spostamenti soggetti a pedaggio per poter completare l’itinerario. Maggiori informazioni sul Giro Sciistico della Grande Guerra 1915-18 sono disponibili a questo link (clicca qui).

 

Vai a: L’Agordino e la Grande Guerra

Vai a: Sciare in Agordino

I commenti sono chiusi.