#karinisrunning: dalle Dolomiti Agordine alla lotta al cancro al seno con la Fondazione Veronesi

#karinisrunning

Dalle Dolomiti Agordine alla lotta al cancro al seno con la Fondazione Veronesi

 

 

Karin è una straordinaria ragazza agordina nata e cresciuta ai piedi delle nostre imponenti Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO. Determinata e piena di vita, è benvoluta, stimata ed ha tantissimi amici e tanti interessi. Fin da giovanissima, inizia a lavorare nel settore dell’occhialeria, dove si distingue immediatamente per vitalità e impegno, raggiungendo risultati brillanti che la portano a girare il mondo e le fanno intraprendere una carriera in rapida ascesa personale e professionale. Non si fa però mai mancare troppo le sue montagne, ed infatti torna spesso e volentieri nel suo paese natale tra i Monti Pallidi, le sue montagne, per coltivare le sue passioni per lo sci, l’escursionismo, la mountain bike e la natura.

 

Ma proprio quando la sua vita sembra essere al culmine, all’alba dei suoi 35 anni, inizia il peggiore degli incubi: le viene infatti diagnosticato un tumore maligno al seno molto pericoloso ed aggressivo. Inizia quindi il brutale calvario terapeutico, che passa attraverso l’estremo malessere della chemioterapia e l’orrore della mastectomia, seguite da provanti terapie farmacologiche e da un durissimo percorso riabilitativo.

Karin però non si arrende mai, e combatte con decisione il Male peggiore del nostro tempo. Con la stessa grinta e carattere che dimonstra sul lavoro e nella vita quotidiana, Karin si sottopone a tutti i trattamenti e si rialza con forza ancora maggiore di quella che mostrava prima di questa terribile malattia. Riprende rapidamente il controllo della sua vita e si lascia alle spalle, consapevolmente, lo spauracchio potente ed antico del cancro. Karin è stata determinata e molto fortunata ad aver riconosciuto in tempo i segni della malattia, e pensa sempre a tutte le persone che non hanno avuto la fortuna di sopravvivere alla malattia.

Per la sua grande personalità e la sua forza, e per l’esempio positivo che deriva da una pur così tragica esperienza, Karin è stata recentemente selezionata dalla Fondazione Umberto Veronesi tra le 360 testimonial della campagna Pink is Good, diventando Pink Ambassador. La campagna ha come scopo la prevenzione del cancro al seno ed altri tumori femminili attraverso l’evidenziazione del problema e soprattutto attraverso una serie di eventi che culmineranno nella mezza maratona nel Novembre 2020.

Invitiamo tutti i nostri lettori a sostenere la campagna Pink is Good, leggendone in dettaglio il programma a questo link (clicca qui). Vi invitiamo anche a leggere la storia di Karin direttamente dalle sue parole, cliccando su questo link (clicca qui); a questo secondo link è possibile anche effettuare una donazione libera a sostegno della campagna e della Fondazione Umberto Veronesi.

 

La nostra redazione segue con grande gioia e partecipazione (nonché con un pizzico di ogoglio agordino) l’evoluzione del percorso di Karin all’interno delle Pink Ambassador con l’hashtag #karinisrunning, ed invitiamo tutti i nostri lettori a sostenere la dura lotta contro il cancro, perchè come in tutte le cose, è il contributo di tutti che può fare la differenza.

Forza Karin, forza Pink Ambassadors!

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *